Cinque Terre & Riviera,  Guide & Territorio

Riomaggiore: guida completa da una prospettiva locale

Guida completa di Riomaggiore dal punto di vista locale con consigli su cosa vedere, attività da non perdere e scorci nascosti del primo borgo delle Cinque Terre!

Si curioso di scoprire qualcosa in più su Riomaggiore, le sue attrazioni principali e la sua storia? Partiamo!

Riomaggiore è il primo borgo arrivando da La Spezia e le sue origini risalgono al XIII secolo. Il suo nome deriva dall’antico Rivus Major, un torrente situato proprio in quella valle.

Così come per gli altri borghi, il territorio che circonda il centro storico è formato primariamente da terrazzamenti per la viticoltura, ma anche per altre coltivazioni tra cui limoni e olivi.

Riomaggiore è composta da una via principale che conduce fino al mare e alla spiaggia di ciotoli e da stradine secondarie formate da scalinate ( i famosi steep steps!) che si diramano sui lati del borgo fino ad arrivare al Castello e al belvedere. La maggior parte di turisiti visita il borgo percorrendo la strada primaria, quindi utilizzare le secondarie potrebbe essere vantaggioso per sfuggire al caos dell’alta stagione!

This image has an empty alt attribute; its file name is photo-1528392075693-8b8124b4f576-1-scaled.jpg

Il Castello medievale e la chiesa di San Giovanni Battista

Il Castello di Riomaggiore si trova nella parte alta del borgo. La sua terrazza offre una vista sul mare aperto e il paese dall’alto mozzafiato, offrendo una prospettiva molto particolare. Fu costruito intorno al 1260 per proteggere gli abitanti del borgo dagli attacchi pirati e altri nemici.

La chiesa gotica di San Giovanni Battista venne costruita intorno al 1340. Ospita alcuni capolavori artistici tra cui alcuni dipinti di Domenico Fiasella. Al centro del borgo è presente inoltre l’oratorio di Santa Maria Assunta, costruito nel 15esimo secolo.

La marina e la spiaggia

Si tratta ovviamente dei punti più famosi e frequentati e adesso vi spiego il perché. La marina offre uno scorcio sul paese da cartolina, da cui ci si può godere il tramonto, un aperitivo e avere una prospettiva unica delle case colorate arroccate sulla collina. La spiaggia di ciotoli resta sempre il punto di ritrovo dei locali e il luogo preferito dei bambini, perfetto per un tuffo in mare.

Quando sia arriva alla finde di via Colombo si può ammirare Riomaggiore e i suoi colori in uno scorcio da cartolina. Procedendo sulla sinistra si può invece arrivare alla spiaggia.

Per chi fa trekking

Un sentiero degno di nota è sicuramente quello che va dal borgo di Riomaggiore al Santuario di Nostra Signora di Montenero. L’edificio si trova sopra la collina, oltre la strada provinciale e offre una vista magnifica della costa: dall’isola del Tino a Punta Mesco.

This image has an empty alt attribute; its file name is IMG_5921-b-2-1024x693.jpg

Tips by a Local (Riomaggiore “complete guide” right?):

– Per godersi un buon tramonto

– Se vuoi assaggiare la cucina locale o goderti un buon aperitivo prova A Pié de Ma, Food & Wine.

– Di fretta? Pensa ad un one day itinerary !

– Riomaggiore offre anche molte attività sportive come kayak, paddleboard o scubadiving!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *